29 Marzo 2008: Manifestazione contro l'inquinamento a Taranto

Il 29 Marzo 2008 accadrà qualcosa di straordinario a Taranto: la città si FERMA!

Per la prima volta nella storia della martoriata città dei due mari, tutti si fermano; scuole, negozi, liberi professionisti ed operai dell’ILVA. L’idea è nata alla associazione “Bambini contro l’inquinamento“, persone che vedono morire bambini malati di tumore derivanti dalla cattiva aria respirata. Siamo arrivati al limite di sopportabilità, sia fisica che morale. A pochi giorni delle elezioni si fa sentire la voce di chi ogni giorno respira veleno, vede ammalarsi i propri cari, si sente impotente e bersagliato delle grida di politici che promettono il nulla. Abbiamo toccato il fondo molto tempo fa, abbiamo iniziato a scavare ma adesso ci stanno seppellendo tutti!"

L’appuntamento è quindi per Sabato 29 marzo alle h.9.30, davanti all’Arsenale, per la manifestazione contro l’inquinamento. A tale iniziativa hanno aderito tutti gli esponenti delle categorie maggiormente rappresentative e parteciperanno tutte le Scuole di Taranto e Provincia, di ogni grado, nonchè i lavoratori della grande industria. Pertanto, si invitano tutti gli associati e tutta la cittadinanza a prendere parte a tale manifestazione, che terminerà in Piazza Castello.

Riguardo l’Associazione, dal sito ufficiale:

L’Associazione “Bambini contro l’inquinamento” è stata dedicata a tre bambini tarantini deceduti prematuramente per neoplasie. Scopo dell’associazione, legalmente costituita con atto notarile, consiste nel sensibilizzare i bambini sulle problematiche legate all’inquinamento ambienta-le e dar voce alla loro legittima aspirazione di vivere la loro vita in un mondo più “pulito”. I bambini, infatti, sono i cittadini del futuro, quelli che dovranno vivere nel mondo che gli adulti di oggi consegneranno loro. L’approccio di “Bambini contro l’inquinamento” è assolutamente innovativo, e infatti è la prima associazione ambientale in Italia a mettere al centro della propria attività i bambini. Infatti “Bambini contro l’inquinamento” non impone ai bambini una visione preconcetta del problema inquinamento, ma vuole solo fornire agli stessi gli strumenti di conoscenza per permettere loro di sviluppare un proprio auto-nomo pensiero elaborato con i processi di giudizio tipici dell’infanzia. Per questo “Bambini contro l’inquinamento” organizza attività di sensibilizza-zione nelle scuole e nel sociale per illustrare ai bambini le problematiche am-bientali. Si spera così che a loro volta i bambini riescano poi a sensibilizzare le loro famiglie sulla necessità di vivere in un mondo più pulito e di rispettare l’ecosistema ambientale. Dopo aver recepito direttamente dai bambini le loro istanze per poter vivere in un mondo più pulito, “Bambini contro l’inquinamento” si farà poi carico di trasmetterle alle autorità competenti in modo che possano tenerne conto nei loro processi decisionali. In relazione alla propria capacità di rappresentare le istanze di un gran nu-mero di bambini e di famiglie, “Bambini contro l’inquinamento” porta il pro-prio contributo di idee e di esperienze in tutte le sedi in cui si decide la politi-ca ambientale del territorio.

Fonte: il "solito" TarantoVillage

[techtags: Bambini contro l’inquinamento, Taranto, Associazione, inquinamento, Ilva, TarantoVillage]

0 risposte a “29 Marzo 2008: Manifestazione contro l'inquinamento a Taranto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *