1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...Loading...

Finalmente sono riuscito a risolvere il problema di cui avevo parlato qui, relativo al messaggio di errore 500 internal server error con WordPress su hosting Aruba (Linux): pensavo, anzi speravo di riuscire a risolverlo con l’upgrade automatico alla versione 2.8 (a proposito, è stata rilasciata, qui le note di rilascio e qui la versione con il language pack in italiano), ma il problema si è puntualmente ripresentato…e la soluzione finale è stata una sola, reinstallare tutto.

Ricapitolando, questi sono i tentativi da me effettuati (vedi il tutorial):

  • Riparare le permissions direttamente sul pannello di controllo di Aruba
  • Personalizzazione del file php.ini direttamente nel pannello di controllo
  • Modificare il file wp-config.php presente nella root di WordPress
  • Disabilitare tutti i plugin attivi e scrivere un post di test, attivandoli uno alla volta

Tutto inutile, purtroppo…preoccupati per la reinstallazione di WordPress? Niente paura, basta seguire questo tutorial e nulla verrà perso! Ecco gli step da seguire:

  1. Esportare articoli, pagine, commenti, campi personalizzati, categori e tag tramite la funzione presente nel menu Strumenti -> Esporta nel pannello di WordPress. E’ importante selezionare la voce "Tutti gli autori" nel menu “Limita Autori”. Una volta completato l’export, avrete il vostro file di backup in formato XML (nel mio caso si tratta di un file di 2,5Mb).
  2. Con un comune client FTP (io ho usato Mozilla Firefox + estensione FireFTP), effettuate un backup di tutto il blog. Il tutorial spiega che in realtà non servono tutti i file, ma per sicurezza…beh, non si sa mai, no? :-) In ogni caso, la cartella fondamentale di cui effettuare il backup è la cartella uploads presente in wp-content (personalmente suggerisco di effettuare una copia anche del file wp-config.php presente nella root del blog).
  3. Aprite un file di word o del blocco note e copiate – incollate i codici presenti nei vostri widget di testo: quest’operazione è necessaria in quanto nel backup XML i widget non sono presenti.
  4. Il backup del blog è completato! Per il passo successivo, dobbiamo mettere mano al database MySql, andando a svuotare tutte le tabelle relative al nostro blog (basta entrare nel pannello di amministrazione, generalmente PhpMyAdmin, selezionare le tabelle e cliccando sul menu Svuota).
  5. Tramite il client FTP, cancelliamo tutti i file presenti nella cartella relativa al blog.
  6. Reinstalliamo WordPress da zero seguendo queste istruzioni (unica nota relativa alle istruzioni riportate: dalla versione 2.7 di WordPress, il CMS verifica automaticamente la presenza del file wp-config.php, e se non c’è lo crea lui, voi dovete solo compilare il modulo via web).
  7. Una volta reinstallato WordPress, torniamo nel menu Strumenti -> Importa ed importiamo il file XML creato con lo step 1.
  8. Copiamo nello spazio web la cartella uploads in wp-content.
  9. Nel menu Impostazioni -> Permalink, configuriamo tutto con la stessa struttura dei permalink da noi utilizzata in precedenza (step importantissimo, altrimenti tutti i nostri articoli non saranno più accessibili).
  10. Reinstalliamo plugin e widget

Il gioco è fatto, l’errore 500 su Aruba è finalmente risolto, e soprattutto abbiamo imparato come effettuare il backup e restore del nostro blog WordPress 

[techtags: 500 internal server error, Aruba, WordPress, backup, restore]

Tags: , , , ,