Convegno “La diossina a Taranto tra ambiente e salute”: Taranto chiama Genova…e per fortuna Genova ha risposto

Durante lo scorso 26 Settembre si è svolto il convegno "La diossina a Taranto tra ambiente e salute" (qui la locandina ed il comunicato stampa), tra ILVA, strutture pubbliche di controllo (ARPA Puglia) e cittadini sulla questione ambientale tarantina, incontro definito su questo blog (ed io son d’accordo) importante in quanto, per la prima volta in vertenze ambientali, le tre parti in causa ( Azienda, Strutture pubbliche di controllo, Cittadini) avevano una pari dignità di rappresentanza in quanto a numero di interventi e tempo a disposizione.

Federico Valerio, proprietario del già linkato blog, è stato invitato da parte di ARPA Puglia in qualità di tecnico di fiducia dei comitati tarantini che, da alcuni anni, sono impegnati a tutelare la propria ed altrui salute, messa a rischio dalle elevate emissioni di diossine del reparto agglomerazione delle acciaierie di Taranto. A quanto riferisce lo stesso Valerio, il rappresentante delle acciaierie Riva non ha gradito la sensata proposta che le emissioni convogliate di diossina fossero sottoposte a campionamento in continuo con attrezzature simili a quelle  adottate da diversi inceneritori, con la motiviazione che questa tecnica non è normata e non è ufficialmente riconosciuta. A nulla, riferisce ancora Valerio, è purtroppo servito ribadire che l’applicazione del campionamento in continuo non ha valore legale ma è un ottimo deterrente a gestioni dell’impianto poco attente alla minimizzazione dei rischi della popolazione.

Vi invito a leggere il resto dell’articolo, in attesa che sul sito dell’ARPA Puglia siano pubblicate tutte le presentazioni. Intanto, per completezza, vi segnalo che per la giornata di oggi erano previste le nomine dei Garanti per il Referendum, ma il tutto è stato rinviato al 21 Ottobre 2009. Il Comitato Referendario (secondo il quale vinceranno i sì, leggi l’articolo con l’intervista all’avv. Nicola Russo, datato 7 Ottobre 2009 e riportato da TarantoSociale) sta organizzando una protesta formale, ovvero una lettera di protesta firmata dai cittadini da presentare il 21 in sede di nomina. Per aderire alla protesta basta inviare una mail indicando nome e cognome all’indirizzo danielasp.ds at libero.it (sostituire at con @ – fonte: Facebook).

Fonte: Scienziato preoccupato, il blog di Federico Valerio, responsabile del Servizio di Chimica Ambientale dell’Istituto Tumori di Genova.

[techtags: Federico Valerio, diossina, inquinamento, ARPA, Taranto, ILVA]

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Una risposta a “Convegno “La diossina a Taranto tra ambiente e salute”: Taranto chiama Genova…e per fortuna Genova ha risposto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *