Parola di Prisco

– Il milan in B per due volte: una… a pagamento e una… gratis
– Sono dell’idea che una retrocessione cancelli 5 scudetti e che la vittoria della Mitropa Cup i residui
– Vedere milan-Cavese 1-2 del 1983 in televisione, con i cugini in B è una cosa che fa molto bene a chi è malato
– Io sono contro ogni forma di razzismo, ma mia figlia in sposa a un giocatore del milan non la darei mai.
– Il rigore negato in junentus-INTER ? Non si è trattato di un furto. In realtà si è trattato di ricettazione
– Lo 0-6 nel derby ? Non ricordo. E poi i giornalisti ne inventano sempre tante
– Il presidente vorrebbe un 3-0. Io invece nei confronti dei milanisti sono più generoso, mi accontento di una vittoria su autorete allo scadere.
– Tutti i miei figli sono interisti. Una volta mi hanno chiesto se mio figlio Luigi avesse tifato per il Milan. Ho risposto: 'Lui ha gli occhi azzurri ed è chiaro di capelli, mentre io ero scuro e ho gli occhi neri. Se Luigi avesse tifato Milan, avrei chiesto la prova del sangue. Perchè a quel punto non mi sarei fidato neanche di mia moglie
– Il Milan ? Ho forti timori che quest’anno rimanga in A.
– La juventus è come una malattia che uno si trascina dall’infanzia. Alla lunga ci si rassegna.
– I festini a luci rosse dei giocatori dell’INTER ? Non so niente quando escono, non mi chiamano mai.
– Prima di morire mi faccio la tessera del milan, così sparisce uno di loro………
– Se stringo la mano a un milanista subito dopo mi affretto a lavarla, se stringo la mano a uno juventino subito dopo conto le dita
– “l'inter nacque da una scissione del milan, ecco la dimostrazione di come si può far qualcosa d'importante, partendo dal niente!!!”
– “Se dovessi difendere il Milan per quello che ha fatto a Marsiglia, chiederei una perizia per incapacità di intendere e volere”
– La Juventus è una malattia che purtroppo la gente si trascina fin dall'infanzia
– ll miglior acquisto dell'Inter è stato l'abbandono al calcio di Franco Baresi
– Se intitolassero Malpensa a un milanista, beh, mi servirei solo di Linate
– Prima di intervenire nel dibattito, vorrei che vi alzaste in piedi, per un momento molto serio: c'è una commemorazione da fare; (e mentre tutti si alzano in piedi preoccupati) ecco, quello che volevo dirvi è questo: chi non salta e' rossonero!!” (davanti a oltre 300 persone riunite il lunedì successivo a Milan-Inter 0-3, campionato '97/98)
– Ma lei approverebbe che suo figlio sposasse una ragazza nera?” “Meglio nera che rossonera!
– Un pronostico su Ascoli-Milan? Non saprei, non seguo il calcio minore!
– Chi tifa l'Inter ha le coronarie forti? Certamente, io ad esempio non vado neanche dal cardiologo che, tra parentesi, mi costa caro. Mi basta e avanza guardare l'Inter…
– In tanti aspetti, a cominciare dal modo unico in cui sa segnare, Ronaldo mi ricorda Meazza, il quale commise solo un errore: accettare il trasferimento al Milan. Sono sicuro che Ronaldo mai potrebbe essere indotto in una simile tentazione. Uno grande come lui può indossare una sola maglia: quella nerazzurra

Quell'uomo era un mito. Interista d.o.c., nessuno come lui.
Mi inchino.

Una risposta a “Parola di Prisco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *