Piccolo Angelo vestito di bianco

Penso alla Tua passione, a questa Tua “Via Crucis”. A questo tuo calvario che stai portando avanti, ormai da anni, se non dall’inizio del tuo pontificato. Non ti sei mai nascosto a noi, a noi giovani, e questo forse ti ha reso, ai nostri occhi, ancora più grande, ancora più “fratello maggiore”, compagno di strada.
Non riesco a non pensare alla GMG qui a Roma, nel 2000. Un percorso di avvicinamento costruito ad hoc, passando per Assisi, in visita al poverello per antonomasia, San Francesco. Il “mio” San Francesco. Ti riferisti a noi chiamandoci “Sentinelle del mattino”, un mattino che ora sento più vicino, perchè ora più che mai DOVREMO esser la luce di questo mondo..dovremo andare ancora più CONTROCCORRENTE..

..noi che siam qui..

“..sotto la stessa Luce
sotto la stessa Croce
cantando ad una voce…”

Buona Strada, lassù,
Compagno di strada Karol

0 risposte a “Piccolo Angelo vestito di bianco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *