Protezione anti-minerali all’#Ilva di #Taranto: l’ironia della “rete”

In questi giorni allo stabilimento Ilva di Taranto si sta completando l'installazione di una rete protettiva (alta all'incirca 10-12 metri) lungo tutto il muro che circonda la zona dei parchi minerali, rete che potete vedere nell'immagine riportata di seguito:

rete0

E' inutile dire che, immediatamente dopo lo scatto e l'inserimento sul web della fotografia, il cybernauti si sono scatenati…ecco di seguito tre possibili utilizzi della rete appena installata, a voi la scelta su quale possa essere il migliore:

rete1

rete2

rete3

 

Nota: la foto originale è dell'utente Facebook Carmelo Attolino, quelle modificate di Giuseppe Carovigno.

4 risposte a “Protezione anti-minerali all’#Ilva di #Taranto: l’ironia della “rete””

  1. Visto che si avvicina l’estate, questa rete riuscirà a risolverci l’annoso problema delle zanzare? Cmq preferisco la prima, mi ricorda la mia infanzia quando puntualmente giocando c’era sempre chi lanciava il pallone oltre la recinzione ed il proprietario puntualmente ci sequestrava il pallone o ce lo bucava (schattava come si usa dire dalle nostre parti)

  2. Mi fai pensare a Cannavaro in quella famosa pubblicità: “Aò, mò vò bbbuco stò pallone!” 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *