Resoconto della riunione di Alta Marea del 7 Ottobre 2009

Questo comunicato – arrivatomi tramite Facebook – vuole essere un resoconto delle azioni che Altamarea sta svolgento per difendere la città di Taranto dai veleni.

Resoconto della riunione di Alta Marea del 07/1072009

  • Maria Elena Leone del Teatro del Mare ha messo a disposizione la sua Arte per coinvolgere la cittadinanza e diffondere le questioni ambientali. Inoltre, a fine riunione il Comitato di Quartiere Città Vecchia ha esposto il suo progetto di effettuare iniziative nei quartieri durante le prossime settimane e che riguardino, volta per volta, i diversi punti della piattaforma di Altamarea. Entrambe le proposte sono state condivise dai presenti e riceveranno il massimo sostegno;
  • PARTECIPAZIONE ALLA CONFERENZA DEI SERVIZI SUL RADDOPPIO ENI DI GIOVEDì 22 OTTOBRE A ROMA PRESSO IL MINISTERO DELL’AMBIENTE;
  • Finora, la delegazione provvisoria (si attendono conferme) sarà composta da Alessandro Marescotti, Leo Corvace (?), Michele Carone (?), Peppe Cicala, Patrizio Mazza, Mino Briganti, Roberto L’Imperio,Piero Mottolese. Sarà necessario produrre documentazione scritta da presentare alla commissione;
  • E’ importante nei prossimi giorni fare pressione sugli enti locali perché vadano alla conferenza dei servizi per esprimere un deciso NO al progetto;
  • E’ ritenuto necessario che, d’ora in poi, in comunicati e uscite pubbliche ALTAMAREA venga definita "coordinamento di cittadini ed associazioni";
  • Necessità di nominare un tesoriere e di iniziare a raccogliere fondi. Per fare questo, si dovrà definire al più presto la piattaforma definitiva da accompagnare alle richieste di finanziamento. Gli sponsor dovranno essere il più possibile "puliti", soprattutto sotto il profilo ambientale (ad es., non dovranno avere rapporti economici con Ilva, Eni, discariche, ecc ecc…);
  • Prepararazione di due comunicati stampa: uno, più urgente, dovrà essere un resoconto dell’incontro sull’Eni di martedì L’altro, dovrà riguardare la fattibilità del campionamento in continuo sull’E312 e premere sul Comune perché "imponga" questa evidenza anche all’Ilva;
  • ORGANIZZAZIONE URGENTE DI UN’ASSEMBLEA PUBBLICA MONOTEMATICA PER DEFINIRE LA PIATTAFORMA DEFINITIVA!

Grazie a chi è vicino al problema, continuate a condividere ed invitare i vostri amici.

[techtags: comunicato, Altamarea, inquinamento, Taranto]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *