Taranto è balneabile. Parola di Arpa

Tutto ok per le acque di balneazione del Golfo di Taranto. Lo dice il rapporto annuale dell’Arpa l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale. Nonostante le criticità, il rapporto dice che il mare e le stazioni turistiche e balneari sono perfettamente idonee.
«Dall’analisi dei risultati batteriologici e chimici – osservano il Vicepresidente del Consiglio Regionale, Luciano Mineo, e il Consigliere Regionale del PD, Paolo Costantino, in un comunicato congiunto – effettuate nel 2008 in 71 punti di prelievo in tutto il litorale della Provincia di Taranto emerge un quadro più che rassicurante, nonostante le emergenze ambientali non manchino sul territorio. Emergenze sulle quali la Regione Puglia si è spesa mantenendosi sullo stretto crinale imposto dalla tutela dell’ambiente e dalla salvaguardia dei posti di lavoro. Valga per tutti la Legge anti-diossina».
«Unico punto di qualche preoccupazione in questo rapporto – si legge nel comunicato – la foce del Fiume Patemisco in territorio di Massafra, nel quale si verificò una morìa di pesci nell’estate scorsa. A Giugno del 2008 la foce presentava analisi positive, quindi sfavorevoli per la balneazione. Poi a Luglio la situazione è migliorata per ristabilirsi pienamente ad Agosto e Settembre. Il Rapporto Arpa 2008, sulla base del quale la Giunta Regionale ha dichiarato la piena balneabilità delle zone sottoposte a prelievo per il 2009, prevede ben 2 analisi al mese per 6 mesi da Aprile a Settembre. Un totale quindi di 12 controlli per punto di prelievo solitamente fissato nelle zone di maggior frequentazione. Ben 16 le zone sottoposte ad analisi a Taranto, 9 a Castellaneta Marina, 7 a Maruggio, Lizzano, 6 a Pulsano, 5 a Marina di Ginosa e Leporano, 1 a Torricella. È da evidenziare il fatto che i controlli interessano in egual misura spiagge libere e lidi attrezzati».
Tutto è pronto, almeno per la parte del mare, alla prossima stagione. Nel frattempo, osservano gli autori della nota, gli obiettivi si spostano al miglioramento della nostra offerta turistica. Una offerta che va rilanciata e migliorata, consapevoli che su questo settore si gioca una parte importante del futuro di questa Provincia.

Fonte: Blogolandia

[techtags: Arpa, mare, Taranto, inquinamento, balneabilità]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *