Vita tra le saracinesche. La denuncia di Taranto

Onestamente non condivido il quadro che vien fuori dall’articolo che riporto, ma credo sia comunque necessario condividerlo. Personalmente, aggiungo solo che le cose non stanno proprio così, in particolar modo la questione del "campetto", che poi campetto non è, specialmente perchè il progetto non è per niente abbandonato.

L’articolo originale è qui, a cura dei blogger di Taranto su Blogolandia.

TARANTO – quartiere Iacovone “Salinella” – “Le saracinesche"

A Taranto i comitati di quartiere si battono da anni per la riqualificazione delle zone urbane in stato di abbandono.
giardini e piazzette vengono costruiti a fatica con sistemi di autotassazione e autoorganizzazione, dagli abitanti del quartiere che molto spesso ricevono troppo poco o nulla dalle istituzioni di competenza a causa del grave dissesto finanziario che ha messo in ginocchio il comune di Taranto (800.000.000 euro di debito pubblico)
allo stesso modo sta nascendo nel quartiere salinella un campetto di calcio,che servirà ad aggregare e creare partecipazione ed interesse da parte nei giovani,che spesso rischiano di finire”sulla brutta strada” .Noi di treenet appoggiamo in pieno la causa dei”cugini” di Taranto.

TARANTO: VIVERE 20 ANNI IN UNA CASA-SARACINESCA

20 anni forse più. Molte delle persone che abitano al quartiere salinella nelle cosiddette case saracinesca non ricordano oramai da quanto tempo vivono o meglio convivono con questa condizione di disagio.
Negli ultimi giorni al termine di una battaglia portata avanti da un ristretto gruppo di famiglie la situazione sembra aver trovato uno sblocco con lassegnazione a 26 nuclei familiari delle nuove case che stanno sorgendo proprio alle spalle dei 51 trasformati in moduli
abitativi. 20 anni, un periodo lunghissimo tra stenti e umiliazioni sopportati sempre con dignità.

[techtags: Taranto, Salinella, degrado]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *