Il caro petrolio e le pompe bianche

Post che credo possa interessare, visti i tempi: mi stavo informando su come poter spendere meno con la macchina, visto quello che è il continuo caro del petrolio, e son capitato su due interessanti pagine. La prima è questa, in cui più che del risparmio di benzina si parla di risparmio di energia, ad esempio:

  • Compra elettrodomestici di classe A. Consumano meno.
  • Metti lampadine a basso consumo. Evita le lampade alogene, consumano moltissimo.
  • Spegni completamente gli apparecchi quando non li usi, il led dello stand-by consuma. Se vai in vacanza stacca la corrente.
  • Fai la lavatrice e la lavastoviglie soltanto quando sono piene. Consumano tantissimo.
  • La corrente costa meno la sera e la notte. Meglio non usare gli elettrodomestici di giorno.
  • Controlla l’isolamento di porte e finestre per non disperdere calore d’inverno.

La seconda pagina è invece totalmente dedicata al risparmio di benzina, e tra gli esempi si parla di "pompe bianche", ovvero distributori indipendenti, non correlati alle marche tradizionali delle compagnie petrolifere. Il rifornimento è infatti effettuato nel cosiddetto mercato extrarete. La diffusione di questi impianti è ancora assai limitata, corrisponde all’incirca al 5% all’intera rete di distribuzione. Presso questi impianti è possibile ottenere risparmi di almeno 5 – 6 centesimi al litro (fonte: Federconsumatori).

La lista, divisa per regioni, delle "pompe bianche" presenti sul territorio nazionale è scaricabile qui. Buon risparmio

[techtags: petrolio, costo, pompe bianche]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *