Morire di lavoro

No, non si può morire di lavoro, per lavoro.

Ieri un’altra strage, sei operai nel catanese (strage che ricorda quella di Molfetta di qualche mese fa).

Ed i politici parlano di tragedia orribile, di emergenza sociale, che colpisce italiani e siciliani. No, colpisce le famiglie umili, i non potenti. Ai politici non frega nulla, è più importante risolvere il problema dei pianisti in Parlamento.

Tutti a casa. Stiamo diventando – se già non lo siamo – un paese del terzo mondo. Prima o poi mollo tutto e me ne vado all’estero, altro che Rivoluzione Francese…

[techtags: morte, lavoro]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *